Superlativo

Nel capitolo La più grande moka del mondo? ho usato il superlativo per descrivere la moka. Oggi vorrei spiegarti come si forma esattamente il superlativo. Non preoccuparti, non è così difficile. Ci sono pochissime regole da usare (Oops, ancora un superlativo). 😉

Esistono due tipi di superlativo: il superlativo relativo e il superlativo assoluto. Inoltre ci sono anche forme irregolari che sono spiegate nelle sezioni seguenti.

Superlativo relativo

Il superlativo relativo si forma in questo modo:

Articolo determinativo (il/la/i/le) + più /meno + aggettivo + di /fra

Nota bene:
L’articolo determinativo e l’aggettivo devono essere coniugati come il nome (maschile, femminile, singolare, plurale).

Esempio:
Il ristorante “Bella vista” è il meno caro fra i ristoranti di Milano. (caro)
La Ferrari è la macchina più veloce della Formula 1. (veloce)
I miei gatti sono i più belli della città. (bello)
Queste borse sono le meno costose del negozio. (costoso)

Superlativo assoluto

Il superlativo assoluto si forma in questo modo:

aggettivo (senza vocale) + -issimo/-issima/-issimi/-issime

Esempio:
Il tempo è bruttissimo. (brutto)
La casa è bellissima. (bello)
Questi cellulari sono modernissimi. (moderno)
Queste mele sono dolcissime. (dolce)

Superlativo irregolare

Ci sono aggettivi che hanno anche una forma irregolare per il superlativo: buono, cattivo, grande, piccolo, alto, basso.

Aggetivo Superlativo relativo Superlativo assoluto
buono il/la/i/le + migliore/i ottimo/a/i/e   /   buonissimo/a/i/e
cattivo il/la/i/le + peggiore/i pessimo/a/i/e   /   cattivissimo/a/i/e
grande il/la/i/le + maggiore/i massimo/a/i/e   /   grandissimo/a/i/e
piccolo il/la/i/le + minore/i minimo/a/i/e   /   piccolissimo/a/i/e
alto il/la/i/le + superiore/i supremo/a/i/e   /   altissimo//a/i/e
basso l’,l’, gli, le + inferiore/i infimo/a/i/e   /   bassissimo/a/i/e

Esempio:
Luca, il mio compagno di scuola, era pessimo (= cattivissimo) in italiano.
La qualità di questo maglione è infima (= bassissima).
I ravioli sono ottimi (= buonissimi).
Le richieste di Marco erano minime (= piccolissime).

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Grammatica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...